MR MERCEDES di Stephen King

//MR MERCEDES di Stephen King

MR MERCEDES di Stephen King

PicsArt_11-24-06.46.07

Si tratta di un thriller, più che di un horror, per cui è un’opera abbastanza anomala per coloro che sono mrmercedes2abituati a leggere altre cose di Stephen King. L’assassino è un uomo dall’infanzia traumatica (ha ucciso, con la complicità della madre vedova, il fratellino con gravi problemi di salute) ed un rapporto sessualmente morboso con la madre stessa, Brady Hartsfield. Al cattivo si oppone un trio atipico, un Ka-Tet un tantino debole e scontato, in verità, costituito da un ex poliziotto in sovrappeso, con problemi di cuore e manie suicide (Hodges), un ragazzo di colore dal futuro roseo, di bell’aspetto ed intelligenza sopra la media (Jerome) ed una donna nevrotica, insicura, impaurita dal mondo, in balia del rapporto conflittuale con la propria vecchia e dispotica madre (Holly). Tre contro uno. Ed è giusto così perché Brady è davvero il personaggio più intrigante e meglio riuscito dell’opera. Forse perché, spesso e volentieri, il Male ci affascina più del Bene?

“Io sono l’abisso, vecchio mio. Nient’altri che me.”

mrmercedes5Brady non è andato al college, non poteva farlo, doveva badare alla madre ormai alcolizzata, doveva pensare ai suoi PC ed ai suoi terribili propositi di vendetta. Non ha avuto certo le possibilità che siPicsArt_11-24-06.47.36 prospettano al giovane Jerome, a lui la vita non ha mai sorriso. E perciò ha imparato a mantenere sempre un profilo basso, a passare inosservato, ha covato dentro di sé il Male e l’ha fatto ogni singolo giorno della propria esistenza. Brady è stato sempre tormentato dal rimorso per ciò che ha fatto al fratellino, da quel maledetto camioncino dei pompieri. Ed in tutto questo buio, quando il dolore alla testa si fa insopportabile e gli incubi gli bruciano l’anima, l’unica via di fuga è la madre, le sue gambe, il suo seno, le sue labbra. Un assassino che vuole a tutti i costi essere ricordato per i suoi piani perfetti, un assassino che progetta il suo grande attentato e vorrebbe farla finita con un gran colpo, una volta per tutte. Brady non ci tiene più alla sua vita, vuol farla finita e vuol portare con sé più persone possibile, anzi più ragazzine possibile. Il suo piano finale, infatti, è quello di far saltare il palazzetto dove si deve tenere il concerto di una boy-band, una di quelle che piace tanto a quelle stupide teenagers.

PicsArt_11-24-06.49.41Brady è uno stacanovista, è un tecnico informatico ed un venditore ambulante di gelati. Sempre col sorriso, sempre buono e disponibile, sempre affabile e gentile, nonostante tutto il buio che gli lacera il ventre e gli pulsa nel cervello. Mai una parola di troppo, mai uno scatto di rabbia, bisogna mantenersi nell’ombra, se si vuol fare davvero male alla gente, se si vuole spiare gli altri senza essere spiato, se si vuole indurre le persone più deboli a cercare la morte. Il ragazzo ha talento, è capace di progettare attentati devastanti, ma anche di commettere omicidi mirati. Ed è questa la fine che è toccata a Olivia Trelawney, uccisa dal rimorso e dalla follia. Lei è la ricca padrona della Mercedes con cui Brady commette il suo unico capolavoro: gettarsi contro gli aspiranti lavoratori in fila davanti alla Fiera del Lavoro e farla franca. Smile.

Da qui il soprannome che lo compiace: mister Mercedes.

E sono convinto che, prima o poi, nonostante ciò che gli succede alla fine, Brady ritornerà più cattivo ed incazzato che mai. Buona lettura.

PicsArt_11-24-06.48.31

By | 2017-08-01T21:33:24+00:00 novembre 25th, 2015|LIBRI|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment