STAR WARS, Nell’Ombra di Yavin

//STAR WARS, Nell’Ombra di Yavin

STAR WARS, Nell’Ombra di Yavin

PicsArt_11-29-02.54.19

PicsArt_11-29-02.44.44Attualmente nelle edicole è possibile acquistare ogni settimana alcuni fumetti di Star Wars, si tratta di 30 volumi di circa 140-150 pagine ciascuno. Stupende tavole a colori che oggi sono state etichettate come “Legends”. Infatti, dopo l’acquisto disneyano, si è deciso che tutto ciò che era l’Universo Espanso di Star Wars, tutto ciò che esula dai sei film e dalle due serie tv animate “Rebels” e “Clone Wars”, non è più da considerarsi canonico. Si tratta di storie che non sono necessariamente accadute, potrebbe essere solo delle leggende. Ciò nonostante la “forza” di questi fumetti è stata quella di poter ampliare la storia narrata nei film, i fumetti hanno consentito di risalire a migliaia di anni prima della distruzione della prima Morte Nera, hanno permesso di introdurre nuovi personaggi, nuovi guerrieri jedi, nuovi signori oscuri e soprattutto hanno consentito di soddisfare la curiosità degli appassionati, di sapere cosa accade a Luke, alla principessa Leila, a Ian Solo e Chewbecca e persino ai droidi C-3PO e C1-P8. Ed infatti PicsArt_11-29-02.50.30il 1° fumetto della serie che è in corso di pubblicazione nelle edicole italiane, “Nell’Ombra di Yavin”, si colloca temporalmente subito dopo la battaglia di Yavin che ha visto i ribelli trionfare e la Morte Nera distrutta. Adesso, però, i ribelli hanno la necessità di riorganizzarsi, sono disperatamente alla ricerca di un nuovo pianeta in cui installare la loro nuova base, non possono restare nello spazio ed il tempo che hanno a disposizione è poco, prima che l’Impero li scovi e li distrugga una volta per sempre, scagliando contro di loro tutta la potenza distruttiva di cui ancora dispone.

Anche l’Impero, infatti, si sta riorganizzando ed ormai ha quasi curato le sue ferite. L’Imperatore Palpatine ha deciso di punire ed umiliare Dart Fener, ha deciso di rimuoverlo dal comando dello Star Destroyer ed affidare la nave al colonnello Bircher, un uomo capace, senza scrupoli e pronto a qualsiasi cosa pur di PicsArt_11-29-02.56.03distruggere i ribelli e ottenere avanzamenti di carriera e maggiore potere nell’armata imperiale. Il fallimento tormenta Dart Fener, la rabbia gli logora l’anima nera e tutto ciò non fa altro che procurare soddisfazione nell’Imperatore. La rabbia e la paura saranno le armi che Dart Fener utilizzerà contro Luke, Leila ed i ribelli.

Intanto i lavori per la seconda Morte Nera avanzano velocemente e senza sosta.

In questo fumetto, scritto da Brian Wood e disegnato da Carlos D’Anda, i ribelli sono alle prese con una misteriosa spia che si nasconde tra le loro fila e che mette a serio rischio la loro stessa esistenza. Nonostante tutte le precauzioni prese dalla principessa Leila, gli imperiali sembrano sempre essere un passo avanti e sistematicamente riescono a sapere dove si muoveranno i caccia ribelli.

PicsArt_11-29-02.51.56   PicsArt_11-29-02.53.20

PicsArt_11-29-02.49.50Belle anche le tavole in cui Ian Solo e Chewbecca, in missione per recuperare nuovi armamenti, finiscono nei bassifondi di Coruscant, mondo imperiale, tra ladri, assassini, imbroglioni, traditori, contrabbandieri spaziali e temibili cacciatori di taglia (su Ian pesano due taglie, quella di Jabba The Hutt e quella imperiale di Dart Fener).

Molto belli i combattimenti tra i caccia, le fughe e le esplosioni, coloratissime tutte le tavole, l’unica pecca è nel finale della storia, nel senso che la storia non è autoconclusiva per cui gli interrogativi iniziali restano tutti: chi è la spia? Come lasceranno Ian Solo e Chewbecca i bassifondi di Coruscant? I ribelli riusciranno a trovare una nuova casa?

Quanto ai personaggi principali, essi sono cambiati rispetto a come li avevamo lasciati nei film dopo la distruzione della Morte Nera. Leila è più consapevole di se stessa, è una politica, ma anche un capo indiscusso dei ribelli, è lei che organizza il gruppo dei piloti migliori, è lei chePicsArt_11-29-02.48.14 ha il compito di trovare una nuova base ed è lei che mette a rischio la sua stessa esistenza per salvare i suoi amici, restando gravemente ferita in uno scontro con il colonnello Bircher ed i caccia imperiali. Leila Organa è una guerriera adesso, è molto più matura e consapevole delle sue capacità.

Luke, invece, viene dipinto ancora come un ragazzino, in lui c’è la “forza”, ma non riesce a controllarla, non riesce ancora a concentrarsi, nel fumetto, infatti, il suo ruolo è secondario. Luke è sempre insubordinato e viene escluso, in un primo momento, dalla squadra comandata da Leila. Comparirà solo alla fine, nella battaglia finale. L’ultima tavola lo vede vegliare una Leila, gravemente ferita e priva di sensi. Un immagine in cui più che un maestro Jedi, appare un ragazzo impotente ed indifeso.

Suggestiva anche la battaglia interiore di Dart Fener: la rabbia per aver perso il comando ed esser stato umiliato e denigrato, il ricordo di Luke che suscita in lui emozioni che non era più abituato a provare, il desiderio di vendicarsi al più presto dei ribelli e dell’odioso colonnello Bircher.

PicsArt_11-29-02.47.26    PicsArt_11-29-02.46.45

By | 2017-08-01T21:31:07+00:00 novembre 30th, 2015|FUMETTI|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment