KNIGHTS OF SIDONIA di Tsutomu Nihei

//KNIGHTS OF SIDONIA di Tsutomu Nihei

KNIGHTS OF SIDONIA di Tsutomu Nihei

s_3

s_6L’anime “Knights Of Sidonia” deriva ovviamente dal rispettivo fumetto, ma presenta dialoghi più interessanti, rispetto alla versione cartacea, che da questo punto di vista era un pò troppo semplice e sintetica. Il Sistema Solare non esiste più, è stato completamente distrutto da una razza aliena, in grado di cambiare forma, particolarmente aggressiva: i Gauna. Il genere umano è stato costretto ad abbandonare, di conseguenza, la Terra e dopo migliaia di anni è ancora alla deriva nell’universo, alla ricerca di risorse – come, ad esempio, il ghiaccio – per la propria sopravvivenza ed eventualmente condizioni di vita migliori. I superstiti viaggiano su gigantesche astronavi spaziali, chiamate le navi-seme,s_5 all’interno delle quali è stata ricreata la gravità della Terra, esistono un giorno ed una notte artificiali e vi sono diversi possibili livelli in cui vivere. I livelli inferiori sono normalmente disabitati.

La difesa delle astronavi è affidata a robot chiamati i Difensori, ma sono ormai cento anni che Sidonia, la nave-seme dove si svolge questa storia, non incontra un Gauna.

Il genere umano è stato costretto ad adattarsi alle nuove e difficili condizioni di vita nello spazio. Il processo di fotosintesi umana consente, in pratica, alle persone di mangiare una sola volta alla settimana. Il progresso scientifico permette, inoltre, sia la creazione di creature ibride con sembianze animali, che di cloni umani. La riproduzione, oramai, è asessuata. Ciascun uomo ha a disposizione un proprio tempo di vita e quando esso scade, si presenta al reattore di conversione organica. Ogni cosa è destinata ad essere trasformata e riutilizzata. I capi di questa società sono i cosìs_4 detti “immortali”, sono la memoria della comunità e ne detengono i più oscuri segreti, oltre ad essere gli unici individui a cui è concesso di vivere eternamente. Sidonia, con la sua popolazione di mezzo milione abitanti, da tempo, non ha più contatti con le altre astronavi-seme partite dalla Terra e forse ora essa è l’unica rimasta.

I Gauna sono costituiti da un nucleo ricoperto da placenta, sono quasi indistruttibili, l’unica possibilità per farlo è colpire il nucleo.

s_8Il protagonista principale della storia è Nagate Tamikaze. Egli ha sempre vissuto, nascosto da tutto e tutti, nei livelli inferiori assieme al nonno, ma quando quest’ultimo muore, il ragazzo, in preda alla fame, viene catturato, perché scoperto a rubare riso. Invece di essere incarcerato e mandato al reattore di conversione organica, viene arruolato dai militari, diventa uno dei piloti cadetti. Nagate, infatti, ha un dono naturale per il pilotaggio di quei robot ed inoltre egli si è sempre preparato a tale eventualità, allenandosi sui vecchi simulatori di volo, abbandonati nei livelli inferiori di Sidonia, dietro le pressanti richieste del nonno. Nagate, però, non conosce i modelli più moderni, ma è particolarmente bravo col modello numero 17, lo s_1Tsugumori, il modello di Difensore che riuscì a salvare Sidonia, cento anni fa, quando due Gauna penetrarono nell’astronave-seme e riuscirono quasi a distruggerla completamente, oltre a radere al suolo la fabbrica di cibo.

Per chi combattiamo? Per chi moriamo? Non ci resta che affrontare il nostro destino, a bordo di una nuova arca di Noè, destinati ad arrivare chissà dove, in questo sconfinato ed ignoto universo. L’uomo ha accettato e padroneggia tecniche, un tempo vietate, come la clonazione umana, la riproduzione asessuata, il controllo genetico delle nascite, tutto nel nome della sua stessa sopravvivenza. Ha rinunciato ai più ovvi diritti, accettando, in pratica, di essere governato da una giunta militare, piena di figure oscure e misteriose, al cui vertice ci sono delle creature immortali, le quali, disponendo di tutto il tempo per sè e non avendo paura della morte, ragionano solo in termini di numeri es_7 di risorse da acquisire, senza essere minimamente interessate alla vita ed alla felicità del singolo individuo. Per loro non esistono le persone con le loro specifiche caratteristiche e necessità, chiunque può e deve essere sacrificato per garantire alla nave-seme Sidonia di mettersi in salvo o per permetterle di ottenere le materie prime di cui ha bisogno.

L’ambiente esterno, lo spazio, è profondamente ostile, nemici sconosciuti e pericoli inattesi potrebbero nascondersi ovunque e presentarsi in modo imprevisto. E poi ci sono gli spietati Gauna, esseri il cui unico scopo è la distruzione. Sono inarrestabili e micidiali, sembrano s_2delle piovre giganti, uscite da chissà quale opera sci-fi degli anni sessanta. I Difensori, invece, per le loro sembianze e la loro grazia, non possono che ricordare, non tanto nelle dimensioni, ma nelle forme, un altro famoso anime: Gundam. La situazione di questo uomo del futuro, da migliaia di anni disperso nell’universo, senza certezza di vivere il domani, sembra molto simile quella dei suoi remoti antenati che vivevano nelle caverne. I primi uomini temevano l’ambiente circostante, vivevano su un pianeta ancora ignoto, pieno di pericoli d’ogni tipo e creature mostruose. Nonostante tutta la tecnologia ed il progresso raggiunto, l’uomo del futuro si rende conto che ciò su cui può contare è solo un palliativo, occorre riscoprire la sua scintilla di fuoco, occorre trovare la pietra appuntita con cui costruire una lancia. Non gli resta che combattere e morire, è il suo destino.

s_9

By | 2017-08-01T21:16:21+00:00 gennaio 15th, 2016|ANIME|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment