THE COMPLETE BBC SESSIONS, Led Zeppelin

//THE COMPLETE BBC SESSIONS, Led Zeppelin

THE COMPLETE BBC SESSIONS, Led Zeppelin

Il 16 Settembre la Rhino Atlantic pubblicherà “The Complete BBC Sessions”, ovvero l’intero set dibbc_04 registrazioni che i Led Zeppelin tennero per la BBC tra il 1969 e il 1971. In effetti già nel 1997 venne pubblicato un CD doppio contenente alcune registrazioni dal vivo, ma quest’opera, supervisionata da Jimmy Page e prodotta sia in formato CD, che in vinile, è stata ovviamente rimasterizzata ed è molto più completa. Inoltre vi sono otto canzoni inedite e tre brani che si bbc_06credevano erroneamente persi, provenienti da una sessione di registrazione del 1969. La BBC, infatti, li aveva cancellati per sbaglio, ma un fan, all’epoca, li aveva registrati dalla radio. La sessione incriminata include il brano inedito “Sunshine Woman” originariamente registrato per la trasmissione “Rhythm & Blues” del marzo ’69 e le due canzoni “I Can’t Quit You Baby” e “You Shook Me”.

Naturalmente, oltre che nei tre diversi formati (CD, vinile e digitale) esisteranno diverse versioni di queste registrazioni, a partire da quella minima a 3CD (o 5LP) per giungere a quella super deluxe con accessori e contenuti aggiuntivi.

Un’opera unica per tutti i fan della mitica band inglese, ma anche un’occasione per scoprire il loro vastobbc_05 repertorio, in uno dei periodi più splendenti della loro carriera, quando dal ’69 al ’71 pubblicarono i quattro album omonimi (Led Zeppelin I, II, III e IV) che avrebbero contribuito a scrivere la storia del rock ed avrebbero influenzato generazioni e generazioni di futuri musicisti. Queste sessions, comunque, mostrano l’evoluzione della band, i cui componenti, a detta dello stesso Jimmy Page, ad un certo punto, avrebbero raggiunto una sorta di telepatia durante le proprie esibizioni dal vivo.

È ovvio che un’operazione di questo tipo aggiunge poco o niente alla grandezza di questa band ed al suo bbc_07lascito alle nuove generazioni e non mi sentirei assolutamente di consigliare l’acquisto oneroso di queste sessions a chi non ha mai ascoltato i Led Zeppelin e vorrebbe avvicinarsi, per la prima volta, al loro sound. Si tratta soprattutto di una manovra commerciale, una buona idea per spillare soldi ai fan più accaniti. Il prodotto offerto, per carità, è di altissimo livello, il contributo di Jimmy Page è un valore aggiunto, il package è di ottima fattura e farà di sicuro la gioia di milioni di persone, ma ce n’era davvero bisogno?

Da un lato, la risposta potrebbe sembrare positiva o quanto meno non negativa perché in questo modo si rende disponibile sul mercato l’opera completa di questa importante band, ma d’altro canto il materiale contenuto in queste live sessions non aggiunge assolutamente nulla di nuovo o di migliore, rispetto ai dischi in studio, e perciò il tutto si presta più ad essere percepito come una mera operazione dibbc_11 speculazione economica, che un’opera di divulgazione artistica. Sarebbe stato bello se il costo fosse stato più contenuto, ma nei tempi moderni del massimo profitto pensare una cosa del genere è pura follia. Quindi, se siete dei fan incalliti dei Led Zeppelin ed avete un centinaio e passa di euro da spendere (il costo, comunque, dipende dal tipo di edizione che scegliete) accomodatevi pure (il pre-ordine sui siti di e-commerce è disponibile già da Luglio ed i dischi saranno disponibili da metà Settembre). Se, invece, le vostre tasche non vi permettono di spendere una cifra simile, mettete su uno dei loro dischi e non pensateci più!

bbc_02

By | 2017-08-01T20:39:18+00:00 agosto 31st, 2016|MUSICA|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment