“3460608524”, Nobraino

//“3460608524”, Nobraino

“3460608524”, Nobraino

Le difficoltà esistenziali, che spesso conducono a rifugiarsi nella dimensione fasulla delle piattaforme virtuali, possono essere superate solo tramite delle vere interazioni sociali. Relazionarsi con le persone è l’unico modo possibile per conoscere il mondo ed allargare i propri orizzonti. Nonostante i brani del nuovo album indaghino su problematiche attuali e complesse, come l’incapacità nobr_04dell’uomo moderno a costruire dei rapporti personali con i propri simili, i Nobraino riescono ad essere sempre leggeri e scanzonati nel toccare esperienze dolorose come la solitudine, la tendenza ad alienarsi, l’ansia. Il fatto di aver intitolato l’album con un numero di telefono – che permetterà, appunto, di contattare direttamente la band – “3460608524” – nasce proprio dal desiderio di creare un rapporto con la gente.

Le persone, oggi, si chiudono in sé stesse, s’accontentano di idolatrare o maledire o al massimo prendere in giro le proprie statue; hannonobr_01 paura di aprirsi, di mostrare quali siano davvero i propri sentimenti e le proprie aspettative. E, purtroppo, spesso, il passo successivo a queste paure è la fuga verso una dimensione esistenziale totalmente sterile, materialista e solitaria. Il funk dei brani, le sfumature jazz, i testi ironici, hanno l’obbiettivo di portare luce ed allegria in questa dimensione oscura; bisogna, infatti, lasciarsi tutto alle spalle, riprovare e non temere di farsi nuovamente male. Il disco è omogeneo, musica e parole sono sempre miscelate in maniera equilibrata, non c’è un brano in grado di ergersi sugli altri, ma tutti sembrano far parte di un discorso unico ed in tal senso questo è un album molto concettuale, che, probabilmente, riuscirà a dare il meglio si sé quando sarà suonato dal vivo.

Il suono è molto pulito e lineare, se da un lato ciò rende immediatamente fruibile il concetto di base, dall’altro, alla lunga, potrebbe risultare stancante; probabilmente sarebbe stato meglio non rinunciare del tutto alle distorsioni ed ad un approccio più grezzo, graffiante e spigoloso.

nobr_03La band, però, ha scelto una strada diversa, ha deciso di graffiare con l’ironia ed il sarcasmo celato nei testi ed ha utilizzato la musica sia per veicolare al meglio il proprio messaggio, sia come strumento per vincere il malessere ed il pessimismo di fondo, che sembrano attanagliare la società moderna. Ma c’è una via d’uscita ed è nei contatti umani, nell’amore e nell’amicizia, nella capacità di allacciare dei rapporti, che vadano oltre il contatto Facebook o il tweet quotidiano. È vero, l’amore potrebbe rivelarsi solo un mero incidente di percorso dal quale si esce con le schegge nel cuore ed un chiodo infilzato nel cervello, ma la vita è fattanobr_07 anche di delusioni cocenti. Esistono i cazzotti in faccia. È sempre preferibile, però, sentirsi a soqquadro, ma vivo, piuttosto che ridursi ad essere una semplice natura morta nel quadro di qualcun altro.

L’approccio sociale, la volontà di smuovere le persone dall’immobilismo ed a spingerle ad agire, senza aver timore dei propri fallimenti, è uno degli aspetti più positivi del nuovo disco della band di Riccione ed anche l’idea del contatto telefonico è apprezzabile ed originale (si sposa in pieno con lo spirito eclettico dei Nobraino). Funk e folk, tromba e chitarra, si rincorrono lungo le tredici canzoni che compongono il disco; il desiderio di conoscere e rapportarsi con le persone è intenso e verace, non c’è falsità o pura convenienza, anzi, in alcuni passaggi, si avverte una nobr_08certa preoccupazione, mitigata dalle sonorità funky. La partitura non è mai scritta, non possiamo farci nulla, non esistono certezze e per quanto ci sforziamo, sembrerà sempre che manchi qualcosa. Ciò vale per noi stessi, per i Nobraino, per queste tredici canzoni, ma l’unica cosa davvero auspicabile è vivere le proprie giornate con una quantità di speranze sempre maggiore di quella dei propri rimpianti.

nobr_06

By | 2017-08-01T20:21:39+00:00 novembre 16th, 2016|MUSICA|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment