ROCK N ROLL CONSCIOUSNESS, Thurston Moore

//ROCK N ROLL CONSCIOUSNESS, Thurston Moore

ROCK N ROLL CONSCIOUSNESS, Thurston Moore

Il nuovo album di Thurston Moore, “Rock N Roll Consciousness” è aperto da un lungo brano d’atmosfera, “Exalted”, caratterizzato da continui cambi di ritmo e da sonorità noise e psichedeliche.

Le prime parole pronunciate da Thurston, invece, sono “she’s the future”, ovvero “lei è il futuro”. Il nostro pensiero non può che andare alle vicende personali dell’artista ed all’ingombrante passato chiamato Sonic Youth. Questo è un disco complesso e denso di contenuti, un turbine di rumore, sperimentazione e sentimenti umani che si intrecciano tra loro, mentre i vari brani passano dalle sognanti e tranquille atmosfere di “Smoke of Dreams” alla potenza sonica e devastante di “Cusp”.

Questo quarto lavoro da solista, comunque, è quello più in armonia ed in linea con il passato, è come se Thurston lo avesse definitivamente interiorizzato, senza perdersi in eccessi ed inutili divagazioni; ciò è evidente soprattutto in un brano, la riflessiva e pacifica “Turn On”.

Le chitarre di Thurston e della sua spalla James Sedwards giocano a distendersi, ritrarsi, rincorrersi e cambiare in continuazione stile e ritmo. In “Smoke of Dreams” troviamo parecchi richiami folk, mentre in “Cusp” esse diventano graffianti ed abrasive. In “Aphrodite”, invece, tendono ad avvicinarsi velocemente alle sonorità grunge degli anni novanta.

In realtà in questo album non c’è nulla di particolarmente nuovo o mai ascoltato prima; queste canzoni potrebbero tranquillamente rientrare in uno degli album dei Sonic Youth degli anni novanta, il che non deve essere visto come una limitazione o una resa, ma piuttosto come una prova di forza e di tenacia. Ci troviamo di fronte ad  un artista capace ancora di graffiare, di creare melodie sporche ed accattivanti e di catturare l’attenzione del pubblico, mantenendo le sue caratteristiche peculiarità e la sua originalità minimale. Aspetti non certo secondari in un’epoca nella quale è più facile e conveniente omologarsi, accontentare il pubblico, seguire le mode del momento e dare in pasto alle masse dei prodotti finti. Opere lineari e ben registrate, ma smussate di tutte le asperità e, di conseguenza, private della loro stessa anima, dell’energia e della tensione che debbono caratterizzare un album rock, inteso nel senso più ampio possibile del termine.

“Rock N Roll Consciousness” è un disco maturo, senza fronzoli inutili, nel quale Thurston guarda dritto negli occhi il suo passato, mescolando ciò che ama: punk, krautrock, alt-pop e psichedelia.  Da ciò nascono passaggi musicali ipnotici, spigolosi, grezzi ed emozionanti.  

 

By | 2017-08-01T19:15:53+00:00 luglio 21st, 2017|MUSICA|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment