THE END THAT COMES WITH THE OMEGA MACHINE, Omega Machine

//THE END THAT COMES WITH THE OMEGA MACHINE, Omega Machine

THE END THAT COMES WITH THE OMEGA MACHINE, Omega Machine

Un esordio minaccioso e possente quello del duo torinese Omega Machine; otto brani rabbiosi e distruttivi che si muovono in un territorio metallico denso di sonorità noise ed industriali. Canzoni minimali e veementi caratterizzate da un background inquietante ed oscuro, da tonalità basse, da effetti taglienti e da voci grezze ed estranianti.

Il risultato è un magma ipnotico che devasta tutto ciò con cui entra in contatto. Le dinamiche sonore degli Omega Machine spaziano dal doom metal allo sludge, sono ricche di elementi cupi e psichedelici che estremizzano le atmosfere di band quali i Neurosis, i Melvins o i Black Flag.

Il disco, da un punto di vista concettuale, si ispira alle opere cinematografiche di fantascienza degli anni sessanta. Storie dominate da alieni desiderosi di assoggettare e colonizzare la Terra; da scienziati pazzi che non esitano a sacrificare vite innocenti pur di soddisfare la loro sete di conoscenza; da computer che intendono prendere definitivamente il sopravvento sull’umanità.

Omega Machine è, appunto, il frutto di un esperimento malato; una creatura deviata il cui unico scopo è l’annientamento e la distruzione totale della vita per come la conosciamo. Il disco, di conseguenza, racconta il timore ed il dolore provati dagli uomini; le loro sofferenze e le loro immani perdite; il crollo del proprio mondo evoluto; il vano tentativo di opporsi alla distruzione e la loro sconfitta finale. Non c’è e non può esserci nessuna salvezza: l’unica fine concepibile è la morte. Disperazione da ascoltare al massimo volume, disperazione che trasporta ciascun ascoltatore al centro della storia, in maniera tale da assaporarne ogni sfumatura e respirare le stesse sensazioni dei protagonisti.

Un’opera fantastica, disegnata a tinte forti, che ci mostra il peggiore dei finali possibili. Il ritorno alla nostra realtà appare liberatorio e ci permette di apprezzare ciò che è davvero importante e significativo; ciò per cui vale la pena continuare a vivere ed ha senso la nostra stessa esistenza. In tal senso la negatività e l’oscurità che pervadono il racconto ci permettono di svelare ciò che di positivo esiste sotto le apparenze e le falsità che dominano questo nostro mondo. La lotta tra gli esseri umani e gli alieni si trasforma, di conseguenza, nella lotta tra la verità e la menzogna che oggi più che mai divampa tanto dentro, quanto fuori di noi; tanto nel mondo che ci circonda, quanto nei meandri più celati ed indifesi del nostro subconscio.  

By | 2018-02-27T13:56:19+00:00 febbraio 27th, 2018|MUSICA|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment