giovedì, 6 Agosto, 2020
Il Parco Paranoico

Vivi nel 2020, Occult Punk Gang

Mik Brigante Sanseverino 1 Aprile, 2020 Playlist Nessun commento su Vivi nel 2020, Occult Punk Gang

Aldilà del fatto che la compilation “Vivi nel 2020”, disponibile sia in formato digitale che su cassetta, è davvero interessante e permette di ascoltare band accomunate da sonorità spigolose e taglienti che si rifanno all’hardcore, al noise rock, al punk più crudo delle origini o alle sue evoluzione nel più veloce e metallico fastcore, essa ha alle spalle un progetto sociale e solidale concreto che va sotto il nome di “Benefit Brigate Volontarie” (pagina Facebook Brigate Volontarie per l’Emergenza) ideato dal collettivo DIY “Occult Punk Gang” (pagina Facebook Occult Punk Gang).

Di cosa si tratta? Di prendersi cura della comunità, cercando di ricostruire quei legami che questa emergenza sanitaria ha reso ancora più labili e sottili. Ma non è stato il virus a farlo, almeno non questo, sono state le stesse élite politiche ed economiche che hanno ridotto all’osso la sanità pubblica in favore di quella privata – che ora arrancano e non trovano nemmeno un numero sufficiente di mascherine e dpi per coloro che sono in prima linea – che hanno preferito, nel corso degli anni, investire in armi piuttosto che in ricerca, sanità o istruzione – che hanno elargito denaro pubblico alle multinazionali, piuttosto che migliorare le città, i paesi, le periferie ed i quartieri di questa sventurata nazione, a farlo. Non certo il virus.

Così come non è il virus a pretendere che la paura dilaghi nelle case ed in ogni dove, né a volere che il prossimo sia, automaticamente, ritenuto un pericoloso irresponsabile, uno stupido untore, un ottuso portatore di morte. Mantenere una distanza di sicurezza non significa pensare solo a sé stessi, rifiutando di ascoltare chi ha bisogno, negando di stringergli – idealmente – la mano e fargli sentire, con i fatti, tutta la nostra vicinanza, quella concreta, quella vera, quella umana.

Così come non è il virus a pretendere leggi che riscrivano il concetto di libertà e che creino, di fatto, strade nelle quali possano girare solamente camion carichi di morti e sbirri. Questo che stanno realizzando, approfittando dell’emergenza, è uno stato di paura e ad uno stato di paura si può rispondere solo con la resistenza e con la solidarietà, prendendosi cura delle persone, di tutte le persone, perché questo virus – se qualcuno non l’avesse ancora compreso – ci ha dimostrato che siamo tutti uguali.

Il nostro invito, dunque, è quello di sostenere il progetto. Comprate la cassetta o il download della compilation (link Bandcamp Vivi nel 2020).

Like this Article? Share it!

About The Author

Michele Brigante Sanseverino, poeta, scrittore, ingegnere elettronico. Ha pubblicato "Il Covo Dei Briganti" (poesie), "Ultravioletto" (poesie) ed "Ummagumma" (favole del tempo andato). A breve verrà pubblicata la nuova raccolta di poesie "Per Dopo la Tempesta". Pubblica articoli di approfondimento musicale sia su "Paranoid Park" (www.paranoidpark.it), che su "Indie For Bunnies" (http://www.indieforbunnies.com).

Comments are closed.