giovedì, Agosto 5, 2021
Il Parco Paranoico

Placeholder For The Night [EP], R. Missing

Mik Brigante Sanseverino Dicembre 12, 2020 Dischi Nessun commento su Placeholder For The Night [EP], R. Missing

Le sonorità di quella misteriosa creatura celata dietro il nome R. Missing sono eteree e fluttuanti, capaci di trovare un proprio prezioso equilibrio tra le trame di matrice darkwave di “Placeholder For The Night” e le melodie vocali di Sharon Shy; tra le atmosfere minimali ed artificiali dei sintetizzatori e gli echi, i riverberi e gli arpeggi di chitarra di “Alms”, per poi concludere il trittico di brani con le tonalità riflessive e crepuscolari che pervadono “Darkness, I’ll Always Be Your Girl“, nella quale la notte e l’oscurità diventano un abbraccio amorevole, un luogo rassicurante, un tempo che vorremmo fosse infinito, ma che, invece, è perennemente passeggero e transitorio, destinato a sfumare e a lasciarci soli, in balia del caos, del disordine, delle ansie e delle angoscie del nuovo giorno.

Ci ritroviamo, quindi, ancora al punto di partenza, intrappolati in un ciclo di luce e di buio, di pace e di frenesia, di verità e di bugie, che pervade sia il nostro corpo, che il nostro stesso spirito e che ci rende sempre più stanchi, sempre più volubili, sempre più inquieti. Siamo, allo stesso tempo, estremamente fragili, ma in grado di compiere qualsiasi follia. Questa duplice e contrastante risposta del nostro inconscio agli stimoli che provengono dal mondo esterno e dalla società di cui siamo parte, si riversa nelle parole dei brani, le quali rimangono anch’esse in bilico tra una visione cruda, dolorosa e sofferente della realtà ed il naturale ed umano bisogno di sentirsi al sicuro, amati e protetti, in armonia con l’intero universo, senza paura di rimanere, prima o poi, da soli, a fissare gli altri da dietro le finestre chiuse delle proprie stanze di prigionia.

Intanto le ritmiche elettroniche riempiono l’aria, i diversi orizzonti sonori scorrono fluidamente attorno a noi e si trasformano in un cammino di speranza e di calore: le trame ambient, electro-pop, new wave evocano i ricordi più dolci del passato e fanno sì che il futuro ci appaia meno ostico e più positivo, più ricettivo nei confronti dei nostri sentimenti e più impermeabile ai nostri timori ed alle nostre paure.

Like this Article? Share it!

About The Author

Michele Sanseverino, poeta, scrittore ed ingegnere elettronico. Ha pubblicato la raccolta di favole del tempo andato "Ummagumma" e diverse raccolte di poesie, tra le quali la raccolta virtuale, condivisa e liberamente accessibile "Frammenti di Tempesta" (www.checkpointcharlie.com). Ideatore della webzine di approfondimento musicale "Paranoid Park" (www.paranoidpark.it) e collaboratore della webzine musicale "IndieForBunnies" (www.indieforbunnies.com).

Comments are closed.