lunedì, Ottobre 25, 2021
Il Parco Paranoico

Séance EP, Stonus

Mik Brigante Sanseverino Marzo 10, 2021 Dischi Nessun commento su Séance EP, Stonus

Il sacro fuoco analogico degli Stonus è un passaggio tra dimensioni diverse; è un varco che congiunge ciò che è avanti e ciò che è dietro allo specchio: da un lato il mondo oscuro delle ombre e dall’altro quello abbagliante della luce. Da un lato tutto ciò che è sotto i nostri occhi, tutto ciò che possiamo osservare, modellare, toccare, assaporare; dall’altro, invece, ciò che è invisibile, ciò che riusciamo solamente a percepire nel flusso silenzioso ed immutabile delle stagioni o in quell’eterno e misterioso ciclo di morte e di rinascita che è alla base della vita e del creato.

Questi mondi contrastanti danno vita a riff magmatici e ritmiche imponenti e robuste, ma anche a passaggi onirici, magnetici ed introspettivi: “Séance”, infatti, resta in bilico tra le sonorità massicce e vibranti dello stoner rock e quelle più rarefatte, eteree ed armoniose del rock psichedelico; tra la frenesia e il caos delle metropoli occidentali e le atmosfere quiete ed ordinate del lontano oriente; tra le rivoluzioni ed i continui cambiamenti frutto dell’operosità e dell’ingegno umano e la forza brutale, incontaminata e selvaggia della natura; tra le scelte passionali e quelle razionali.

L’opposta polarità di questi elementi in eterno conflitto è l’energia capace di ricaricarci, di spingerci a lottare contro lo scorrere inesorabile del tempo ed andare perennemente al di là di quelli che sono i limiti e gli spazi conosciuti. Un’inquietudine che emerge nelle escursioni sperimentali della band cipriota, tra le corpose linee di basso, le minacciose fughe delle chitarre e la solida sezione ritmica, ma che, allo stesso tempo, è messa al servizio di un’idea, di un sogno, magari di una donna ammaliante e piacevolmente malvagia. Una creatura che sa come tenerci svegli, che ci esorta a non accontentarci e non arrenderci; una creatura infernale che ci perseguita, ma che, contemporaneamente, ci mantiene vivi.

Like this Article? Share it!

About The Author

Michele Sanseverino, poeta, scrittore ed ingegnere elettronico. Ha pubblicato la raccolta di favole del tempo andato "Ummagumma" e diverse raccolte di poesie, tra le quali le raccolte virtuali, condivise e liberamente accessibili "Per Dopo la Tempesta" e "Frammenti di Tempesta" (www.checkpointcharlie.com). Ideatore della webzine di approfondimento musicale "Paranoid Park" (www.paranoidpark.it) e collaboratore della webzine musicale "IndieForBunnies" (www.indieforbunnies.com).

Comments are closed.