lunedì, Maggio 23, 2022
Il Parco Paranoico

Everything In Sight, Snake Mountain Revival

Gli Snake Mountain Revival danno vita a trame sonore perfette per le dune sabbiose di Arrakis, evocando esperienze e percorsi spazio-temporali intrisi di psichedelia metallica. Proprio come accade nel romanzo di Frank Herbert intraprendiamo un viaggio corporeo e mentale su diversi piani emozionali, alcuni più materiali e diretti, altri più intimi e spirituali.

La nostra strada è lastricata di riverberi e distorsioni, di sonorità magiche di matrice stoner rock, di bassi profondi e chitarre cosmiche, che passano, con naturalezza, dalle atmosfere riflessive, lisergiche e rilassanti di “Just A Feeling” alle interperanze frenetiche e brutali di “Everything In Sight”, mentre ricordi e momenti che erano scolpiti nella nostra memoria si sovrappongono a sogni e speranze future, dando vita ad una esperienza che non è più solamente personale e individuale, ma che diviene collettiva, spronandoci ad andare oltre le dubbiose e ansiose nebbie di “Valley Of Madness”, alla conquista di quel patrimonio sentimentale e blueseggiante comune. Intanto il cerchio della vita si richiude su di noi, ma una nuova e preziosa consapevolezza è parte del nostro essere ed attraverso le trame epiche e suadenti di “Satellite Ritual” ci riporta all’inizio di tutti i possibili futuri, laddove ogni luogo è presente e non esiste più nessun rammarico, nessun debito, nessuna malinconia.

Like this Article? Share it!

About The Author

Michele Sanseverino, poeta, scrittore ed ingegnere elettronico. Ha pubblicato la raccolta di favole del tempo andato "Ummagumma" e diverse raccolte di poesie, tra le quali le raccolte virtuali, condivise e liberamente accessibili "Per Dopo la Tempesta" e "Frammenti di Tempesta" (www.checkpointcharlie.com). Ideatore della webzine di approfondimento musicale "Paranoid Park" (www.paranoidpark.it) e collaboratore della webzine musicale "IndieForBunnies" (www.indieforbunnies.com).

Comments are closed.