giovedì, Febbraio 2, 2023
Il Parco Paranoico

Browsing the "synth-pop" Tag

Fiyasko, Affet Robot

Istanbul ha un’anima oscura e tormentata che volge il suo sguardo verso sonorità lunatiche e crepuscolari di matrice darkwave, figlie dei tempi incerti che stiamo attraversando, ma anche di quel decadente e vivido romanticismo che affonda le sue radici nel [...]

Aprile 25, 2021 Dischi

Dancefloor Nostalgia, Venus In Disgrace

E’ la storia, non è colui che la racconta, scriveva Stephen King. E questa, infatti, è una storia che viene da lontano, più forte del tempo e delle stesse stagioni, più forte di quell’amore e di quell’odio che si attraggono [...]

Aprile 8, 2021 Dischi

A Common Turn, Anna B Savage

10 brani che entrano in sintonia con i ritmi e le armonie della natura, con quella realtà microscopia, infinitesima ed invisibile nella quale è possibile percepire il respiro di Dio, la presenza di quelle forze misteriose che pervadono l’intero Universo, [...]

Aprile 6, 2021 Dischi

DuhkQunt EP II, DuhkQunt

Gli oscuri presagi che incombono sul pianeta Terra si trasformano in un flusso di ritmiche elettroniche accattivanti, penetranti ed inquietanti, che mescolano ambientazioni dance, artificiali e cariche di synth ed energia, con le centinaia di migliaia di righe di codice [...]

Marzo 25, 2021 Dischi

Pleiades EP, Velvet Velour

Nei tempi antichi le Pleiadi venivano utilizzate dai naviganti per non smarrire la propria rotta nel buio della notte. Valeria Valuiskaya, in questo suo progetto artistico, le utilizza per mantenersi e mantenerci vivi, per non farci sprofondare nell’oscurità dei tempi [...]

Dicembre 27, 2020 Dischi

Zombies, Seasurfer

Le atmosfere crepuscolari di “Zombies” sono il frutto dei tempi torbidi e vorticosi che stiamo vivendo: sempre più barricati nei nostri spazi domestici, nelle nostre esistenze virtuali, aggrappati ad un futuro che sembra non voler proprio arrivare, mentre tutt’intorno è [...]

Dicembre 13, 2020 Dischi

XIIIIIIII, Vlimmer

C’è un’oscurità umana che non ha nulla a che vedere con le tenebre infernali, è più un percorso tantrico e riflessivo che permette alle nostre percezioni più intime di venire fuori, di impattare sul lato più creativo ed estroverso della [...]

Dicembre 10, 2020 Dischi

Ideal Form, Topographies

I Topographies riflettono sulla distanza che, molto spesso, si viene a creare tra ciò che vorremmo essere e quello che, invece, siamo e che riusciamo, effettivamente, a realizzare. La crepa tra questi due mondi può essere pericolosa, persino mortale. A [...]

Dicembre 6, 2020 Dischi

Abstraction, Schonwald

Abstraction, astrazione. Ed infatti il nuovo disco del duo italiano suona come un’immersione in un’altra realtà, più astratta, più rarefatta, più eterogenea, nella quale le sfumature più crepuscolari non sono necessariamente fredde e minacciose, non vogliono per forza ridurti a [...]

Novembre 28, 2020 Dischi

Billy Nomates, Billy Nomates

C’è una linea di basso, profonda e malinconica, resistente e ballabile, cruda e salvifica, che scorre lungo tutto l’album, dai battiti pulsanti e penetranti di “Modern Hart”, da quella voce che cerca un’interazione con le persone sole, umiliate ed abbandonate, [...]

Novembre 27, 2020 Dischi