domenica, Ottobre 2, 2022
Il Parco Paranoico

Il Diavolo La Peste La Morte, Pachiderma

Mik Brigante Sanseverino Gennaio 6, 2022 Dischi Nessun commento su Il Diavolo La Peste La Morte, Pachiderma

Siete davvero così sicuri che si debba, necessariamente, ritornare ai meandri più oscuri del Medioevo per ritrovare una società che, sconvolta dalla malattia e dai contagi, intrappolata in una assurda partita a scacchi con la Morte, cede ai suoi istinti e ai suoi demoni più brutali, più violenti, più irrazionali e più selvaggi? Probabilmente è sufficiente rendersi conto di ciò che accade attorno a noi, della dilagante follia che pare essersi impossessata del nostro sciagurato presente.

I Pachiderma danno vita alla loro danza macabra; una danza intrisa di sonorità sludge, doom e progressive metal che oltrepassa ogni vincolo temporale e ci mette dinanzi a quella che è la nostra cupa e cruda realtà. Intanto le atmosfere della band barese acquistano consistenza teatrale, caricandosi di torbide passioni ed angoscianti visioni, alla ossessiva ricerca di quel percorso salvifico di espiazione e di catarsi che non può e non potrà mai essere indicato dall’esterno, affidandosi ad una politica che – il più volte – si è mostrata inadeguata, incapace e indifferente alle nostre necessità e ai nostri bisogni, ma che deve nascere dal nostro inconscio, dalla volontà di guardare oltre il proprio minuscolo cortile domestico e permettere alla luce di inondare, finalmente, le nostre vite.

Altimenti resteremo, per sempre, incatenati a questo dolente incubo infernale, alle sue trame orrorifiche e infettive, alle prese con ombre e fantasmi di promesse infrante, con creature dannate che, forse, un tempo, erano esattamente come siamo noi adesso; desiderosi di ingannare la fine, convinti di poter vincere barando, interessati solo a scegliere la comoda strada delle apparenze e delle menzogne, negando, nel frattempo, il richiamo delle trombe che ci spronano ad aprire il cuore, ad affrontare le ingiustizie e a superare ogni forma di sterile individualismo.

Nessuno può salvarsi da solo.

Like this Article? Share it!

About The Author

Michele Sanseverino, poeta, scrittore ed ingegnere elettronico. Ha pubblicato la raccolta di favole del tempo andato "Ummagumma" e diverse raccolte di poesie, tra le quali le raccolte virtuali, condivise e liberamente accessibili "Per Dopo la Tempesta" e "Frammenti di Tempesta" (www.checkpointcharlie.com). Ideatore della webzine di approfondimento musicale "Paranoid Park" (www.paranoidpark.it) e collaboratore della webzine musicale "IndieForBunnies" (www.indieforbunnies.com).

Comments are closed.