mercoledì, Settembre 28, 2022
Il Parco Paranoico

We Support Ukraine, VV AA

Mik Brigante Sanseverino Aprile 1, 2022 Playlist Nessun commento su We Support Ukraine, VV AA

Anche l’Epitaph Records ribadisce il suo fermo NO alla brutale guerra in corso in Ucraina offrendo il proprio sostegno all’organizzazione umanitaria di “Medici Senza Frontiere” (www.doctorswithoutborders.org/who-we-are). Da oggi, infatti, 1 Aprile 2022, tramite la pagina ufficiale Bandcamp della celebre etichetta punk-rock americana, è possibile supportare la causa benefica dell’associazione acquistando una interessante e suggestiva compilation nella quale figurano ben diciotto band con altrettante canzoni; band tra le quali spiccano nomi del calibro di Millencolin, Pennywise, Converge, Bad Religion, Rancid e Propagandhi.

Quando la guerra e la violenza dilagano, con la loro follia, non possiamo fare a meno di stringerci e tenerci strette le persone che amiamo, ma abbiamo anche il dovere di tentare di dare una mano concreta a coloro che si spendono, in prima persona, per opporsi e contrastare questa spietata e drammatica spirale di morte che miete le sue vittime soprattutto tra le persone più deboli, più fragili e più indifese, come gli anziani, i malati, i bambini.

“Medici Senza Frontiere” è lì che si batte cercando di riaffermare, tra le bombe ed i missili, i palazzi sventrati e le città completamente rase al suolo, la cultura della vita, della solidarietà, del sacrificio, della pace e della speranza. Certo, è complicato farlo quando le armi non smettono di urlare il proprio odio gratuito e quando la politica non fa altro che mostrare la propria brama di potere e di controllo, la propria aggressività, la propria arroganza e l’assoluta mancanza del più minuscolo barlume di umanità e di sensibilità nei confronti di persone inermi ed innocenti che continuano a soffrire e a morire.

Davanti alle scene alle quali assistiamo, ormai, da settimane, dovremmo solo provare una profonda, enorme ed incommensurabile vergogna. Come possiamo essere ancora così stupidi e così ottusi? Perché continuiamo ad ignorare le lezioni e gli ammonimenti che ci ha impartito la nostra storia recente con le assurde e sanguinose tragedie del secolo scorso?

Continuiamo, in maniera ipocrita, a fare appello ai nostri grandi ideali filosofici, religiosi o civili, mentre, nel frattempo, perseveriamo nel male e vogliamo imporre al prossimo il nostro volere, senza esitare di ricorrere all’utilizzo di quelli che sono metodi abietti, abominevoli e criminali. Che ne è stato di Socrate? Che ne è stato di Gesù Cristo? Che ne è stato di Joe Strummer?    

Like this Article? Share it!

About The Author

Michele Sanseverino, poeta, scrittore ed ingegnere elettronico. Ha pubblicato la raccolta di favole del tempo andato "Ummagumma" e diverse raccolte di poesie, tra le quali le raccolte virtuali, condivise e liberamente accessibili "Per Dopo la Tempesta" e "Frammenti di Tempesta" (www.checkpointcharlie.com). Ideatore della webzine di approfondimento musicale "Paranoid Park" (www.paranoidpark.it) e collaboratore della webzine musicale "IndieForBunnies" (www.indieforbunnies.com).

Comments are closed.