giovedì, Giugno 13, 2024
Il Parco Paranoico

Baby, Your Mind Is A Radio

Mik Brigante Sanseverino Gennaio 13, 2024 Playlist Nessun commento su Baby, Your Mind Is A Radio

Restare credibili, nonostante l’enorme successo commerciale, non sempre è facile, ma, invece, per i Radiohead e per tutto quello che orbita attorno al pianeta Thom Yorke, dagli Smile alle sue numerose collaborazioni, ciò risulta assolutamente naturale. Essere dentro al sistema, conoscerne gli ingranaggi e anche gli istinti più predatori, ma, allo stesso tempo, esserne fuori, mantenersi immuni, muoversi lungo i bordi, nella foschia, alla ricerca di argomenti in grado di ampliare le proprie conoscenze e la propria sensibilità artistica ed umana.

Una bolla sperimentale che si espande e si contrae, che vive di vita propria, che si emoziona e che fa emozionare, cercando, ogni volta, di arrivare in profondità, per poi tornare, una volta scoperto il fondo roccioso o sabbioso, liscio o spigoloso, oscuro o luminoso, a scrutare, nuovamente, la superficie per scoprire nuove rotte verso cui navigare, venti da assecondare e secche da evitare.

Non è la prima volta che questo avviene, Bowie ci aveva già mostrato la molteplicità degli universi che possiamo attraversare e delle esistenze che possiamo assaporare, lasciando, ogni volta, un mondo, ormai noto, conosciuto e familiare, per spostarsi altrove, verso nuovi spazi compositivi, sonori e verbali, verso nuove elettroniche e nuove umanità, le quali che concorrono, tutte, a mantenere il sangue fluido, i nervi tesi, i muscoli pronti a scattare e gli occhi aperti, nella consapevolezza che ogni singolo istante è meritevole di essere vissuto, plasmato, sfruttato.

Ecco, dunque, il filo invisibile che connette le nostre cellule a quelle di ogni corpo celeste, mentre la nostra mente diventa la radio che invia onde sonore di emozioni, percezioni e sentimenti ovunque, rompendo, per sempre, il silenzio e permettendo a chiunque, ovunque si trovi, qualsiasi sia la situazione che sta vivendo, da qualsiasi spettro sia circondato, qualsiasi tragedia stia osservando il suo sguardo, di sentirsi in compagnia, circondato da amici, da parole confortevoli, da un prezioso messaggio di speranza. Un filo che ha innumerevoli ed infinite rappresentazioni, una delle quali è quella che vi proponiamo in questa playlist intrisa di teste-radio. ​    

Like this Article? Share it!

About The Author

Michele Sanseverino, poeta, scrittore ed ingegnere elettronico. Ha pubblicato la raccolta di favole del tempo andato "Ummagumma" e diverse raccolte di poesie, tra le quali le raccolte virtuali, condivise e liberamente accessibili "Per Dopo la Tempesta" e "Frammenti di Tempesta". Ideatore della webzine di approfondimento musicale "Paranoid Park" (www.paranoidpark.it) e collaboratore della webzine musicale "IndieForBunnies" (www.indieforbunnies.com).

Comments are closed.