sabato, Febbraio 24, 2024
Il Parco Paranoico

All Her Plans, Cable Ties

Mik Brigante Sanseverino Luglio 1, 2023 Dischi Nessun commento su All Her Plans, Cable Ties

“All Her Plans” è, allo stesso tempo, un disco introspettivo e politico: è una critica aperta a ciò che siamo, a tutto ciò in cui, colpevolmente o no, convenientemente o no, intelligentemente o no, crediamo, ma è anche un riconoscimento emotivo nei confronti tutti i legami e le connessioni umane ed affettive che riusciamo, nella nostra quotidianità, a costruire, a difendere, a plasmare.

Perché è bene essere onesti, siamo fragili e viviamo in una società che è estremamente vulnerabile, molto più di quello che il sistema mediatico main-stream, perennemente prono ed allineato rispetto quelle che sono le indicazioni del sistema di potere economico e finanziario globale, vuol farci credere. È sufficiente tornare a pochi mesi fa, al profondo sconforto e all’incapacità che regnavano, incontrastate, a livello planetario, durante la pandemia, quando, in preda agli spasmi punkeggianti di “Perfect Client” cercavamo solamente la pace, le risposte, la normalità, la sicurezza ed, invece, ricevevamo, in cambio, solamente l’odio, i lockdown, la paura, la negazione dei diritti e delle libertà, mentre una assurda spirale di colpe, di colpevoli e di possibili untori prendeva il controllo assoluto dei mezzi di informazione.

I Cable Ties, con i loro inni di speranza e di distruzione, di coraggio e di delusione, di rabbia e di gentilezza, non fanno altro che rammentarci i torti, le ingiustizie e le follie di cui ci siamo resi complici, di cui siamo stati capaci, lasciandoci, però, quel piccolo paradiso personale che è “Time For You”, ciascuno di noi è in grado di arrivarci, dobbiamo solamente volerlo davvero e non farci avvelenare l’anima e il corpo, le idee e i sentimenti. Come farlo? Seguendo, magari, l’indomita strada sonora della band australiana e il suo accattivante miscuglio di leggerezza pop, di velocità punk e di ritmiche garage. Questa è l’unica strada che ci consentirà di preservare la nostra salute mentale, tentando, nel frattempo, di non farci privatizzare e svendere l’anima, il tempo, le nostre migliori energie.

Like this Article? Share it!

About The Author

Michele Sanseverino, poeta, scrittore ed ingegnere elettronico. Ha pubblicato la raccolta di favole del tempo andato "Ummagumma" e diverse raccolte di poesie, tra le quali le raccolte virtuali, condivise e liberamente accessibili "Per Dopo la Tempesta" e "Frammenti di Tempesta". Ideatore della webzine di approfondimento musicale "Paranoid Park" (www.paranoidpark.it) e collaboratore della webzine musicale "IndieForBunnies" (www.indieforbunnies.com).

Comments are closed.