lunedì, Ottobre 18, 2021
Il Parco Paranoico

Hate Moss @ Avionica (11/07/21)

Mik Brigante Sanseverino Luglio 11, 2021 Eventi Nessun commento su Hate Moss @ Avionica (11/07/21)

Il 2020, l’annus horribilis per la musica dal vivo, ce lo siamo lasciati, finalmente, alle nostre spalle, ma rovine e macerie sono ovunque ed un dolente silenzio è caduto su parecchie realtà che, fino ad un anno e mezzo fa, erano il nostro riferimento sociale, artistico e musicale; luoghi nei quali potersi sentire a casa, coltivare i propri sogni e nutrire le proprie passioni di nuove e stimolanti idee, di altre prospettive, di diverse visuali sonore, perché la diversità – nonostante la deriva sovranista che incolla i culi alle poltrone e gli occhi agli schermi luminosi di smartphone, tablet e TV generalista – è la più prospera e florida fonte di ricchezza dell’umanità.

Oggi, in molti stanno tentando una ripartenza, nonostante il domani appaia ancora incerto, le normative cambino continuamente e la politica – sia a livello nazionale, che a livello regionale – stia dando la peggiore rappresentazione di sé, preferendo parlare solamente alla pancia delle persone; preferendo cavalcare le ondate di rabbia, odio e brutalità; preferendo scovare gli untori di turno ed i nemici da colpevolizzare e creando così un clima generalizzato di intolleranza e di paura, un ottimo modo per trasformare gli elettori in sudditi. Sudditi ai quali elargire, di tanto in tanto, quel piccolo compiacente favore che, successivamente, pagheremo a caro prezzo, rinunciando a quei diritti civili che sono costati decenni di lotte, scontri e rivendicazioni alle generazioni che ci hanno preceduto.

Avionica è uno di quei pochi luoghi nei quali questi diritti restano scolpiti nella mente e nel cuore delle persone presenti, una realtà – in un contesto esterno che non è certo roseo e generoso di opportunità – che sta tentando di rimettersi in piedi, di progettare un futuro che non sia solamente fatto di pogrom virtuali, di odio gratuito, di fanatismo sociale, di divieti irrazionali e spesso controproducenti, di mascherine agitate al vento della disperazione delle persone più deboli, fragili ed indifese, come fossero moderni feticci da venerare, mentre questo Re Rosso, che continua a tenere per sé la delega alla sanità regionale, imperversa attraverso i social con il suo facile sarcasmo, con i suoi luoghi comuni, con le sue frasi fatte, con i suoi attacchi verbali, carichi di violenza e di razzismo, contro chiunque sollevi un semplice dubbio e provi ad indicare un modello sociale, economico, politico e sanitario alternativo.

Ieri, intanto, il suggestivo giardino di Casina del Principe, ad Avellino, ha aperto le porte alle sonorità post-punk ed elettroniche degli Hate Moss, in un continuo accattivante mescolamento di lingue e di luoghi diversi, di suoni di matrice post-industriale ed atmosfere connesse, invece, alle nostre radici musicali più intime, riuscendo ad unire le armonie folkeggianti del Mediterraneo e le ritmiche incalzanti intrise di America Latina con le divagazioni distropiche ed elettro-pop tipiche dei club delle metropoli nord-europee. Il tutto in una continua osmosi con il pubblico presente, con il comune desiderio di riprendersi il proprio prezioso tempo ed i propri spazi vitali, luoghi nei quali soffermarsi a discutere, condividere opinioni, scontrarsi, arrabbiarsi, amarsi, ballare, saltare, magari bevendo una buona birra, mentre, nel frattempo, la frescura ristoratrice di una notte irpina cade come una carezza sulle sonorità synth-pop, morbide ed asimmetriche di “Honey”. 

Like this Article? Share it!

About The Author

Michele Sanseverino, poeta, scrittore ed ingegnere elettronico. Ha pubblicato la raccolta di favole del tempo andato "Ummagumma" e diverse raccolte di poesie, tra le quali le raccolte virtuali, condivise e liberamente accessibili "Per Dopo la Tempesta" e "Frammenti di Tempesta" (www.checkpointcharlie.com). Ideatore della webzine di approfondimento musicale "Paranoid Park" (www.paranoidpark.it) e collaboratore della webzine musicale "IndieForBunnies" (www.indieforbunnies.com).

Comments are closed.