giovedì, Agosto 5, 2021
Il Parco Paranoico

M EP, Milena Medu

Mik Brigante Sanseverino Luglio 10, 2021 Dischi Nessun commento su M EP, Milena Medu

Lo psichiatra Thomas Szasz sosteneva che nel mondo animale l’unica e sola vera legge è mangiare oppure essere mangiati, tra gli uomini, invece, è definire o essere definiti. La cantautrice elettronica Milena Medu pone al centro del suo nuovo EP, “M”, il primordiale bisogno degli esseri umani a costruire, raccontare e diffondere narrazioni che siano in grado di convincere gli altri della propria veridicità, in maniera tale da affiancare alla realtà fisica ed oggettiva dei fatti, delle stagioni, delle albe e dei tramonti, un’altra dimensione, più fantasiosa e visionaria, ma in pericoloso e perenne bilico tra luce ed oscurità; una dimensione nella quale poter ampliare le proprie relazioni sociali, accrescere il proprio potere ed il proprio successo, imporre i propri modelli mentali e determinare, di conseguenza, le scelte altrui. 

“Made Up” è pervaso da queste trame cupe e minacciose, le sue sonorità elettroniche, le sue suadenti ritmiche di matrice trip-hop, le sue armonie verbali, il suo essere dentro e fuori, giorno e notte, raffigurano l’eterno conflitto tra la verità e la menzogna, mentre, nel frattempo, ciascuno di noi sembra interessato solo ad utilizzare il suo prezioso tempo per enfatizzare il proprio ruolo nella società e circoscrivere e limitare, il più possibile, quello degli altri. Ma chi e quanti sono i veri amici e quanti, invece, sono i parassiti che mirano soltanto a sfruttarci? 

“Misbehave” è una porta aperta sull’altrove, le dinamiche del brano diventano sempre più morbide ed ipnotiche, ma il sogno potrebbe trasformarsi in un incubo e ci potremmo trovare, improvvisamente, a fare i conti con la cruda realtà. Con il mondo di sospetti e di inganni di “Manshield”, un luogo perverso, triste appendice della rete virtuale e delle piattaforme social, nel quale la fiducia è semplicemente una maschera e qualsiasi rapporto, sia esso amicale, lavorativo, familiare o affettivo, è finalizzato a imporre il proprio punto di vista, a intrappolare per sempre l’altro (l’amico, il collega, il partner, il padre, il figlio), amplificando quelle che sono le sue paure e le sue debolezze, soprattutto attraverso il ricorso a notizie false, luoghi comuni, stereotipi negativi, definizioni soggettive che diventano principi, assiomi, inconfutabili certezze. 

In uscita il 16 Luglio 2021.

Like this Article? Share it!

About The Author

Michele Sanseverino, poeta, scrittore ed ingegnere elettronico. Ha pubblicato la raccolta di favole del tempo andato "Ummagumma" e diverse raccolte di poesie, tra le quali la raccolta virtuale, condivisa e liberamente accessibile "Frammenti di Tempesta" (www.checkpointcharlie.com). Ideatore della webzine di approfondimento musicale "Paranoid Park" (www.paranoidpark.it) e collaboratore della webzine musicale "IndieForBunnies" (www.indieforbunnies.com).

Comments are closed.